News »

Maria Pina Bentivenga Opera incisa 2008 – 2013

18/02/2013

TracceÈ L’arte di Maria Pina Bentivenga ad inaugurare il primo appuntamento del 2013 della rassegna Opera Incisa. Dal 21 febbraio fino al 9 marzo la Stamperia del Tevere presenta una selezione di opere rappresentativa della sua recente ricerca espressiva, dal 2008 al 2013.

Quello di Maria Pina Bentivenga, è un segno frenetico, istintivo al limite dell’automatismo, che connette e disgrega allo stesso tempo, in un fare che non si preoccupa di dissimulare il medium e il suo processo costruttivo, anzi, lo enfatizza per rendere partecipe l’osservatore di quell’apnea gestuale che ne è la genesi. Nella serie di calcografie presentate alla Stamperia del Tevere questa dinamica è spinta a modellare visioni spaziali – non è lecito qui parlare di paesaggi – in cui il dato atmosferico non è percepibile se non come sinopia della coscienza: sono luoghi evocati, non narrati, frutto di una fabula archetipica. Così costruiti, i mondi grafici di Maria Pina, lasciano in un sentimento di sospensione tra la concretezza materica, data dalla plausibilità del particolare, e la destabilizzante impossibilità di ricrearne il contesto. In questo senso c’è un rapporto privilegiato tra la superficie, ritagliata da una luce meridiana, e ciò che sta sotto: una dicotomia tra la dimensione solare accecante e il suo interno, sua controparte vitale. La densità emozionale, con cui è condotta la narrazione, porta inevitabilmente a delle considerazioni biografiche su Maria Pina e a riflettere su quanto, questi mondi immaginati, siano privilegio delle sue origini lucane, di Matera e dei suoi Sassi. Luoghi densi, vibranti che vengono disvelati come crude conformazioni geologiche, nel tempo mutate dall’intervento umano, estrapolate dal contesto e proposte in quanto tali. Luoghi fluttuanti in uno spazio magnifico dove vibra un’eco lontana in cui, la stessa immagine sorda – stampata scarica, a volte rovesciata oppure in controparte – lentamente avanza, richiede attenzione e riempie il foglio di una pulsante necessità di affermarsi.

Maria Pina Bentivenga nasce a Stigliano (MT) nel 1973. Nel 1995 si diploma presso l’Accademia di Belle Arti di Roma. Dal 2001 è presente nel Repertorio degli Incisori Italiani di Bagnacavallo e nel 2002 ha ottenuto la Menzione d’onore alla VII Biennal Internacional de Grabado, Ourense, Spagna. Tra le mostre personali si annoverano: 2001, Fragmenta, Centro per le Arti contemporanee L. Di Sarro, Roma; 2005, Incisioni, Maria Pina Bentivenga, Galleria La Scaletta, Matera; 2007, Superfici, Galleria Trart, Trieste; 2009, Disegni e incisioni, Casa internazionale delle Donne, Roma; 2010, Altri Luoghi, Ercoli Arte Contemporanea, Roma; 2011, Attraversamenti, Galleria Lombardi, Roma.

Oltre a tenere workshop di incisione in Italia e all’estero, è docente di Tecniche Grafiche Speciali e Stampa d’Arte presso la RUFA, e d’Incisione presso la Scuola d’Arti Ornamentali del Comune di Roma.

Vive e lavora a Roma.

Stamperia del Tevere

Via S. Francesco a Ripa, 69 – 00153 Roma

da lunedì a sabato dalle 14:00 alle 20:00, domenica dalla 16:00 alle 20:00

info: tel. +39 3282263450 – info@stamperiadeltevere.it – www.stamperiadeltevere.it