News »

Riflessi della materia

21/01/2014

Il 21 Gennaio alle ore 18,00 la Philobiblon Gallery inaugura la prima Mostra del 2014 dedicandola all’incisione italiana e internazionale, presentando la collettiva “Riflessi della materia”. La passione per il libro antico e per l’incisione tradizionalmente intesa trova nuove traiettorie di sviluppo nella grafica contemporanea e la Mostra apre una serie di appuntamenti dedicati al segno inciso.

Frutto della collaborazione con il Kaus (Centro Internazionale per l’Incisione Artistica), la Stamperia Santa Chiara di Urbino, il Contemporary Printmaking Research Centre, l’Atelier Empreinte di Lussemburgo e le associazioni culturali “I Diagonali”, “Atelier” e la “Stamperia del Tevere” di Roma – Riflessi della materia ha carattere ri-cognitivo: un’esposizione mirata ad allargare lo sguardo sulle ricerche tecniche ed espressive di maggior interesse in Italia e all’estero.

La Mostra rappresenta le molteplici potenzialità degli strumenti tecnici che sono base ed essenza dell’immagine incisa – scelta delle matrici e dei supporti finali, procedimenti di stampa, combinazione diversa di più tecniche – selezionando significative opere di oltre 70 artisti, tra maestri e giovanissimi, italiani e stranieri.

Paragonabile ai tasselli di un mosaico, ogni opera è stata scelta sulla base della particolare qualità della ricerca tecnica svolta, con l’intento di raccontare la grafica contemporanea attraverso la sua vasta gamma di riflessi espressivi. Arte incisoria che non rimane confinata nei margini bidimensionali del supporto cartaceo e che si scoprirà ulteriormente sviluppata per dare vita a lavori di carattere installativo, scultoreo e video.

Con questi Riflessi della Materia la neonata Philobiblon Gallery irrompe nel panorama artistico nazionale e internazionale non solo come semplice Galleria d’Arte ma come centro sperimentale di ricerca e produzione di grafica: Philobiblon Lab, estensione militante della Gallery, con il contributo di Alessandro Fornaci, si propone di aggregare giovani artisti e artigiani del torchio nella realizzazione di opere grafiche e libri d’Artista.

espongono:
Ciro Agostini, Antonio Alcaraz, Bruno Aller, Carlo Ambrosoli, Maryam Bakhtiari, Alfredo Bartolomeoli, Francesca Bellussi, Davide Benati, Gianna Bentivenga, Maria Pina Bentivenga, Marina Bindella, Giuseppe Bonito, Claudia Canavesi, Virginia Carbonelli, Daniela Cataldi, Malgorzada Chomicz, Alessia Consiglio, Patrizio Di Sciullo, Elisabetta Diamanti, Grant Ditzler, Slavica Dragosavac, Marisa Facchinetti, Alessandro Fornaci, Marcello Fraietta, Andrzej Fydrych, Nadia Galbiati, Omar Galliani, Yuliya Galycheva, Cecilia Maria Giampaoli, Roberto Gianinetti, Danielle Grosbusch, Alicja Habisiak Matczak, Vladimir Ivaneanu, Dariusz Kaca, Sanna Maija Laaksonen, Stefano Luciano, Isabelle Lutz, Vittorio Manno, Elio Marchegiani, Frank Martinangeli, Giovanna Martinelli, Barbara Martini, Simona Materi, Elena Molena, Mauro Molle, Riccardo Murelli, Catherine Nelson, Christopher Nowicki, Andrea Pacini, M. Clotilde Palasciano, Silvia Paparatti, Slvia Papucci, Laura Peres, Giovanni Piccini, Raffaella Ravelli, Angelo Rizzelli, Yvonne Rodesch, Egidijus Rudinskas, Usama Saad, Nicoletta Scilimati, Anna Sobol Weyman, Jelena Sredanovich, Marianne Steichen, Noriho Uriu, Kestutis Vasiliunas, Dariusz Vasina, Carlo Venturi, Giuseppe Vigolo, Vinita Voogd, Krzysztof Wawrzyniak, Giulia Zingali.